Ricerca

Lingua Switcher

etro3Un percorso incentrato sulla Capri del Settecento, dove la chiesa di San Michele Arcangelo e l’annesso Monastero saranno i protagonisti assoluti. La chiesa monumentale, gioiello architettonico ideato e realizzato da D. A. Vaccaro, racchiude un magnifico pavimento maiolicato raffigurante la Cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre (1761), nonché da pregevoli tele ed altari lignei. Camminando lungo le mura dell’antico monastero si arriverà poi a Villa Orlandi, una delle dimore storiche più interessanti di Anacapri, simbolo dell’architettura caprese.
con la cortese disponibilità della Congrega dell’Immacolata Concezione – Chiesa di San Michele,l'Università degli Studi di Napoli Federico II e il Centro Caprense Ignazio Cerio.

Il monastero di San Michele Arcangelo e Villa Orlandi
Sabato 16 luglio 2015 | ore 09.30 piazza San Nicola
Prenotazione obbligatoria - Partecipazione gratuita


Appuntamenti di AnacaprinArte 2016, il programma di visite guidate ed eventi a cura della nostra Associazione.
Info e prenotazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o digitare Assoc. Culturale Kaire Arte Capri su Facebook
Tel. +39 3290936171, +39 3392187860, +39 3291290641

 

foto Lello Mastroianni

Secondo appuntamento con la kermesse musicale Concerti al Tramonto di Villa San Michele.
Dopo l'enorme successo dell’ inaugurazione con il Quintetto di Ottoni del Teatro San Carlo, che ha visto una grande partecipazione di pubblico,
venerdì 24 giugno alle ore 20.00, nell’antica cappella,
si esibirà il soprano svedese Kerstin Avemo, accompagnato dalla leggenda svedese del pianoforte Staffan Scheja.

staffanschejaPer la prima volta insieme a Capri, il duo - composto da una delle cantanti liriche più celebrate del nord Europa, salita alla ribalta nel 2002 dopo la sua sensazionale interpretazione di Lulu al Göteborg Opera e dal vincitore di due Grammy Awards svedesi e del Premio Busoni – affronterà un recital dedicato al repertorio di autori amati e riconosciuti: Franz Schubert, Frédéric Chopin e Francis Poulenc.
Staffan Scheja ha fatto il suo debutto all'età di quattordici anni con Herbert Blomstedt e la Swedish Radio Orchestra. Dopo gli studi al Conservatorio di Stoccolma viene accettato alla Juilliard School di New York e inizia a dare concerti intorno al mondo con direttori d'orchestra come sir Simon Rattle, David Zinman, Esa-Pekka Salonen, Sixten Ehrling, Okko Kamu e con orchestre quali la Munich Philharmonic, la French Radio Orchestra a Parigi, la NHK a Tokio, la English Chamber Orchestra e con tutte le orchestre più importanti della Scandinavia.
KerstinAvemoKerstin Avemo si è imposta come una delle soprano più richieste. Negli ultimi anni ha lavorato con i teatri d'opera di Bruxelles, Düsseldorf, Francoforte, Zurigo, Parigi, Copenaghen e Strasburgo ed è apparsa al Wiener Festwochen e ad Aix-en-Provence. Tra i numerosissimi ruoli interpretati - da Gilda in Rigoletto a Zerlina in Don Giovanni fino a Violetta in La Traviata - per l’interpretazione di Lulu nel 2002 ha vinto sia lo Svenska Dagbladet che il premio Opera magazine.
Concerti al Tramonto, manifestazione di musica classica jazz e contemporanea, organizzata dalla Fondazione Axel Munthe, diretta dal Console Staffan de Mistura, anche per quest’anno ha affidato la direzione musicale al pianista svedese Love Derwinger, ed è realizzata con il patrocinio dell'Ambasciata di Svezia e con il contributo di Progetto Piano.


Per l'acquisto dei biglietti
prezzo concerti € 15,00; ridotto ragazzi e studenti € 5,00 
basta recarsi alla biglietteria mezz'ora prima o, in prevendita,
presso il bookshop del museo, tutti i giorni dalle 9 alle 18.
Per chi viene da Napoli vi è la possibilità di rientro con l'ultima corsa marittima.
Per informazioni: tel. 081.8371401
www.villasanmichele.eu

villasnmicheleConcerti16Il Console di Svezia Staffan de Mistura, sovrintendente della fondazione svedese, è orgoglioso di poter annunciare l’apertura della stagione culturale di Villa San Michele oltre che nel segno della continuità con il teatro più bello e antico del mondo, con nomi in cartellone del calibro di Sueye Park, Christian Lindberg, Yves Henry: ”La Fondazione Villa San Michele è fiera di confermare la collaborazione con il prestigioso Teatro San Carlo. Il fascino dell’ isola di Capri e l’eccellenza musicale del San Carlo rendono questo inizio della stagione musicale 2016 un evento indimenticabile”
La rassegna Concerti al Tramonto 2016, è solo una delle iniziative organizzate e promosse dalla Fondazione Axel Munthe, che si avvale anche quest’anno della consulenza musicale del pianista svedese Love Derwinger, e che fino al 12 agosto, ogni venerdì, metterà in scena artisti internazionali dal repertorio classico, jazz e contemporaneo.

Venerdì 17 giugno alle ore 20, si alza il sipario sulla nuova stagione musicale di Villa San Michele, casa museo del medico e scrittore Axel Munthe, circondata dal giardino, eletto il parco più bello d’Italia.
Protagonista del primo atteso appuntamento della rassegna Concerti al Tramonto 2016, sarà il Quintetto di ottoni del Teatro di San Carlo, composto da Giuseppe Cascone (tromba), Alessandro Modesti (tromba), Ricardo Serrano (corno), Gianluca Camilli (trombone) e Federico Bruschi (basso tuba) che eseguirà, sulla terrazza panoramica, un repertorio che spazierà da Vivaldi a Gershwin.
A questa formazione sono dedicate trascrizioni e arrangiamenti di un numero illimitato di brani appartenenti alle più svariate forme musicali: il repertorio scelto dai musicisti che fanno parte dell’orchestra del Massimo partenopeo, incontra i gusti di chi ama ascoltare le pagine della scuola veneziana di Andrea e Giovanni Gabrieli (fine ‘500), di Antonio Vivaldi o di Claude Debussy, fino ai capolavori di Duke Ellington e di Leonard Bernstein, senza tralasciare le melodie da film, l’opera lirica, i “traditional” e la musica originale scritta per Quintetto di Ottoni.

Il 24 giugno ci sarà un incontro artistico da non perdere: il famoso soprano Kerstin Avemo sarà accompagnato dall’acclamato pianista Staffan Scheja in un recital che vedrà protagonisti autori celeberrimi come Schubert, Chopin e Poulenc. Si continua, il 1 luglio, con la superba violinista Klara Hellgren che darà vita a una serata interamente dedicata a Bach: una esibizione unica, arrangiata per solo violino e quattro voci composte dal soprano Marie Alexis, il contralto Tove Nilsson, il tenore Fredrik Mattson e il basso Joakim Schuster. Sette giorni dopo, l’8 luglio si ritorna sulla terrazza panoramica, per il primo appuntamento jazz grazie al pianoforte di Mathias Algotsson e alla voce di Linda Pettersson. Da segnare in agenda la performance del 15 luglio: la quindicenne stella nascente del violino Sueye Park, insieme al suo maestro Ulf Wallin e al direttore della serie M°Love Derwinger regalerà al pubblico caprese un indimenticabile serata dedicata a Chausson, Franck e Prokofiev. Due stelle della musica, due voci bellissime si cimenteranno in un repertorio delle più popolari arie operistiche il 22 luglio: la soprano Paulina Pfeiffer e il tenore Vincent Hashmi saranno guidati dal tocco del brillante pianista Anders Kilström, che una settimana dopo, il 29 luglio, cambiando totalmente genere, accompagnerà al pianoforte la leggenda vivente Christian Lindberg, straordinario trombonista, per la prima volta a Villa San Michele.
Attesa per i concerti del mese di agosto per solo piano di due musicisti molto amati all’estero: Yves Henry, eseguirà un recital dedicato al genio di Chopin, mentre a chiudere la stagione sarà Francesco Nicolosi impegnato in un repertorio che spazierà da Mozart a Liszt.
In cartellone, oltre ai nove appuntamenti musicali, realizzati grazie al sostegno del Consiglio della Cultura dello Stato Svedese, con il patrocinio dell’Ambasciata di Svezia e con il contributo di Progetto Piano, saranno presenti mostre di pittura e scultura, incontri letterari, spettacoli di teatro, manifestazioni cinematografiche.
Il 16 luglio sarà inaugurata la personale di Vincenzo Rusciano a cura di Maurizio Siniscalco, organizzata insieme ad ArteAs fino al 21 agosto, nell’incantevole Loggia delle Sculture.
Villa San Michele diventa palcoscenico teatrale il 23 luglio per la prima italiana dello spettacolo San Michele, un sogno che si avvera, diretto dal regista russo-svedese Alexander Nordström, che vedrà in scena Margherita Romeo e Antonio Parascandolo, accompagnati dalle musiche del pianista Geminiano Mancusi.
Si conferma la manifestazione ”Capri, Schermi d’Arte” a cura del giornalista Paolo Spirito che giunge alla sua III edizione. Da mercoledì 24 a sabato 27 agosto la cappella ospiterà momenti di grande cinema e presentazioni di libri sotto le stelle nel segno di Mario Martone; tra i protagonisti, oltre al pluripremiato regista napoletano, Pasquale Squitieri e Italo Moscati.

villasnmicheleConcerti16Il Console di Svezia Staffan de Mistura, sovrintendente della fondazione svedese, è orgoglioso di poter annunciare l’apertura della stagione culturale di Villa San Michele oltre che nel segno della continuità con il teatro più bello e antico del mondo, con nomi in cartellone del calibro di Sueye Park, Christian Lindberg, Yves Henry: ”La Fondazione Villa San Michele è fiera di confermare la collaborazione con il prestigioso Teatro San Carlo. Il fascino dell’ isola di Capri e l’eccellenza musicale del San Carlo rendono questo inizio della stagione musicale 2016 un evento indimenticabile”
La rassegna Concerti al Tramonto 2016, è solo una delle iniziative organizzate e promosse dalla Fondazione Axel Munthe, che si avvale anche quest’anno della consulenza musicale del pianista svedese Love Derwinger, e che fino al 12 agosto, ogni venerdì, metterà in scena artisti internazionali dal repertorio classico, jazz e contemporaneo.

Venerdì 17 giugno alle ore 20, si alza il sipario sulla nuova stagione musicale di Villa San Michele, casa museo del medico e scrittore Axel Munthe, circondata dal giardino, eletto il parco più bello d’Italia.
Protagonista del primo atteso appuntamento della rassegna Concerti al Tramonto 2016, sarà il Quintetto di ottoni del Teatro di San Carlo, composto da Giuseppe Cascone (tromba), Alessandro Modesti (tromba), Ricardo Serrano (corno), Gianluca Camilli (trombone) e Federico Bruschi (basso tuba) che eseguirà, sulla terrazza panoramica, un repertorio che spazierà da Vivaldi a Gershwin.
A questa formazione sono dedicate trascrizioni e arrangiamenti di un numero illimitato di brani appartenenti alle più svariate forme musicali: il repertorio scelto dai musicisti che fanno parte dell’orchestra del Massimo partenopeo, incontra i gusti di chi ama ascoltare le pagine della scuola veneziana di Andrea e Giovanni Gabrieli (fine ‘500), di Antonio Vivaldi o di Claude Debussy, fino ai capolavori di Duke Ellington e di Leonard Bernstein, senza tralasciare le melodie da film, l’opera lirica, i “traditional” e la musica originale scritta per Quintetto di Ottoni.

Il 24 giugno ci sarà un incontro artistico da non perdere: il famoso soprano Kerstin Avemo sarà accompagnato dall’acclamato pianista Staffan Scheja in un recital che vedrà protagonisti autori celeberrimi come Schubert, Chopin e Poulenc. Si continua, il 1 luglio, con la superba violinista Klara Hellgren che darà vita a una serata interamente dedicata a Bach: una esibizione unica, arrangiata per solo violino e quattro voci composte dal soprano Marie Alexis, il contralto Tove Nilsson, il tenore Fredrik Mattson e il basso Joakim Schuster. Sette giorni dopo, l’8 luglio si ritorna sulla terrazza panoramica, per il primo appuntamento jazz grazie al pianoforte di Mathias Algotsson e alla voce di Linda Pettersson. Da segnare in agenda la performance del 15 luglio: la quindicenne stella nascente del violino Sueye Park, insieme al suo maestro Ulf Wallin e al direttore della serie M°Love Derwinger regalerà al pubblico caprese un indimenticabile serata dedicata a Chausson, Franck e Prokofiev. Due stelle della musica, due voci bellissime si cimenteranno in un repertorio delle più popolari arie operistiche il 22 luglio: la soprano Paulina Pfeiffer e il tenore Vincent Hashmi saranno guidati dal tocco del brillante pianista Anders Kilström, che una settimana dopo, il 29 luglio, cambiando totalmente genere, accompagnerà al pianoforte la leggenda vivente Christian Lindberg, straordinario trombonista, per la prima volta a Villa San Michele.
Attesa per i concerti del mese di agosto per solo piano di due musicisti molto amati all’estero: Yves Henry, eseguirà un recital dedicato al genio di Chopin, mentre a chiudere la stagione sarà Francesco Nicolosi impegnato in un repertorio che spazierà da Mozart a Liszt.
In cartellone, oltre ai nove appuntamenti musicali, realizzati grazie al sostegno del Consiglio della Cultura dello Stato Svedese, con il patrocinio dell’Ambasciata di Svezia e con il contributo di Progetto Piano, saranno presenti mostre di pittura e scultura, incontri letterari, spettacoli di teatro, manifestazioni cinematografiche.
Il 16 luglio sarà inaugurata la personale di Vincenzo Rusciano a cura di Maurizio Siniscalco, organizzata insieme ad ArteAs fino al 21 agosto, nell’incantevole Loggia delle Sculture.
Villa San Michele diventa palcoscenico teatrale il 23 luglio per la prima italiana dello spettacolo San Michele, un sogno che si avvera, diretto dal regista russo-svedese Alexander Nordström, che vedrà in scena Margherita Romeo e Antonio Parascandolo, accompagnati dalle musiche del pianista Geminiano Mancusi.
Si conferma la manifestazione ”Capri, Schermi d’Arte” a cura del giornalista Paolo Spirito che giunge alla sua III edizione. Da mercoledì 24 a sabato 27 agosto la cappella ospiterà momenti di grande cinema e presentazioni di libri sotto le stelle nel segno di Mario Martone; tra i protagonisti, oltre al pluripremiato regista napoletano, Pasquale Squitieri e Italo Moscati.

Venerdì alle ore 20, si alza il sipario sulla nuova stagione musicale di Villa San Michele, casa museo del medico e scrittore Axel Munthe, circondata dal giardino, eletto il parco più bello d’Italia.
Protagonista del primo atteso appuntamento della rassegna Concerti al Tramonto 2016, sarà il Quintetto di ottoni del Teatro di San Carlo, composto da Giuseppe Cascone (tromba), Alessandro Modesti (tromba), Ricardo Serrano (corno), Gianluca Camilli (trombone) e Federico Bruschi (basso tuba) che eseguirà, sulla terrazza panoramica, un repertorio che spazierà da Vivaldi a Gershwin.
A questa formazione sono dedicate trascrizioni e arrangiamenti di un numero illimitato di brani appartenenti alle più svariate forme musicali: il repertorio scelto dai musicisti che fanno parte dell’orchestra del Massimo partenopeo, incontra i gusti di chi ama ascoltare le pagine della scuola veneziana di Andrea e Giovanni Gabrieli (fine ‘500), di Antonio Vivaldi o di Claude Debussy, fino ai capolavori di Duke Ellington e di Leonard Bernstein, senza tralasciare le melodie da film, l’opera lirica, i “traditional” e la musica originale scritta per Quintetto di Ottoni.

della CROCE

  • 24 Set 2014

chiesa della croceLa chiesa della Croce (San Michele della Croce) prende il nome, insieme a tutta la contrada, per la gran croce che si trova sulla sovrastante collina.


SAN MICHELE

  • 23 Set 2014

Fiore3035Nel centro storico di Anacapri si erge la chiesa di San Michele Arcangelo, inizialmente facente parte del complesso monacale delle suore teresiane.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione COOKIE | PRIVACY POLICY