Ricerca

Lingua Switcher

Pagina 1 di 2

L'isola che c'è, Rassegna Musica 2018

Mercoledì 4 LUGLIO ore 20.00
Piazza Umberto

Happy 4th July   “Music is Life”
concerto dedicato al Gospel contemporaneo
e ai grandi della musica internazionale,
con i Nonsologospel, diretti da Simona Guida.

Giovedì 5 e Venerdì 6 LUGLIO ore 21.00
Certosa di San Giacomo

“Christmas in July”,
Spettacolo di danza a cura della scuola L’isola Danza

Domenica 8 LUGLIO ORE 21.00
Certosa di San Giacomo
 
“365 dal giorno alla notte”,
spettacolo di ginnastica ritmica e danza a cura dell’Asd Sirenide

Venerdì 13 luglio ore 19.00
Centro Caprense I. Cerio

Recital Pianistico con musiche di Franz Liszt
con Vincenzo Lomaestro

Sabato 14 luglio Ore 17.00
Chiesa Evangelica luterana
Il
coro giovanile svizzero canta Pergolesi


Giovedì 19 luglio ORE 20.00
Piazza Umberto
Esibizione del gruppo folkloristico

Giovedì 26 luglio ore 19.30
Certosa di San Giacomo

Teatro e musica insieme,
itinerari artistici capresi: Nino Rota Quartet

Venerdì 27 luglio ore 19.00
Centro Caprense I. Cerio

Concerto omaggio a Pino Daniele:
Emilia Zamuner voce, Paolo Zamuner pianoforte,
Michele Sperandio batteria, Lorenzo Scipioni contrabbasso. 



SABATO 28 LUGLIO ORE 19.30
Centro Congressi

Festival della Voce " “Una Serata con Andy”, a cura di M. Finazzer Flory


Domenica 29 ore 19.30
Sala Consiliare Municipio di Capri

Festival della Voce " “L’altro ’68. Consumi e Costumi”,
a cura di M. Finazzer Flory

Lunedì 30 luglio ore 22.00
Cinema Internazionale 
Festival della voce -
“Il ’68 attraverso politica e poesia: da Pasolini a Baudelaire”,
a cura di M. Finazzer Flory

Mostra fotografica di Lorenzo Cicconi Massi
FESTIVAL DI FOTOGRAFIA A CAPRI X EDIZIONE

LE VILLE DI TIBERIO - LA LIQUIDITA’ DEL MOVIMENTO

Certosa di San Giacomo

24 giugno - 29 Luglio 2018


Opening 23 giugno ore 19.30

A cura di Denis Curti
In occasione della X edizione del Festival di Fotografia a Capri, la Fondazione
ha scelto di produrre un progetto ancora più ambizioso, che abbraccia parte dell’Isola.


Dopo le esperienze espositive di grande successo dedicate alla fotografia, presentate dal 2009, che hanno visto la partecipazione
di grandi artisti tra cui Mimmo Jodice, Herbert List, Maurizio Galimberti, Ferdinando Scianna, Francesco Jodice, Olivo Barbieri, Giovanni Gastel e molti altri, per il 2018 la Fondazione Capri
sceglie di far dialogare la danza contemporanea e l’immagine fotografica per promuovere la storia di Capri ed in particolare Le Ville di Tiberio.

La Fondazione ha chiesto al Direttore del Festival di Fotografia, Denis Curti, di raccontare attraverso la fotografia le Ville di Tiberio.


Il fotografo selezionato Lorenzo Cicconi Massi, noto per la sua capacità di immortalare il movimento, dedicherà una giornata di scatti ai danzatori all’interno di Villa Jovis,
facendo dialogare la maestosità dell’area ed il corpo umano.
Il suo lavoro di narrazione delle Ville proseguirà con l’area di Villa Damecuta e con Palazzo a Mare.
Restituendo pertanto grazie al mezzo fotografico ed al video quanto resta della storia antica di Capri.
Il corpus di opere (circa 20 di grandi dimensioni) ed il video prodotto dal fotografo saranno oggetto della mostra
e del catalogo del Festival, che verrà realizzato anche quest’anno alla Certosa di San Giacomo.

©Lorenzo Cicconi Massi



Ufficio Stampa 
Fondazione Capri
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

www.fondazionecapri.org
 tel. 3382113037
Certosa di San Giacomo
via Certosa 1 Capri
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.polomusealecampania.beniculturali.it
• Orario di visita: 10 - 19 • Giorno di chiusura: lunedì
Ingresso Euro 4,00 (ingresso Certosa e mostre temporanee)
• Ingresso gratuito per i cittadini degli stati membri della CEE aventi età inferiore a 18 anni.
Per i cittadini dell'Unione Europea di età compresa tra 18 e 25 anni l'importo del biglietto di ingresso è ridotto alla metà.
Ogni prima domenica del mese l'ingresso è gratuito.

Certosa di San Giacomo, Capri
Il Sabato, dalle 11.00 alle 13.00

La contemplazione certosina incontra la meditazione Yoga: alla Certosa di Capri inizia sabato 17 marzo il corso gratuito di yoga.

Le lezioni si svolgeranno ogni sabato, fino a fine giugno, dalle ore 11.00 alle ore 13.00, nel Chiostro grande e nel Quarto del Priore.

Partecipazione con il biglietto del Museo.


Yoga By Sorrentino | Il Mattino ©
 dal IL MATTINO di Emanuela Sorrentino

La contemplazione certosina incontra la meditazione yoga. E lo fa nell'ambito del progetto 'Lo Yoga per i Musei - i Musei per lo Yoga' alla Certosa di San Martino in Napoli e alla Certosa di San Giacomo in Capri. Il progetto, partito a gennaio a cura della Scuola di Yoga Integrale in collaborazione col Polo Museale della Campania, col Museo e Real Bosco di Capodimonte e con l'assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli ora arriva nelle certose di Napoli e Capri.

continua a leggere

Anteprime sotto le stelle nella fascinosa Certosa di San Giacomo
Cinema in Certosa Dal 2 al 9 Agosto 

Al via mercoledì 2 agosto la quarta edizione di “Cinema in Certosa”, rassegna diretta da Remigio Truocchio e promossa dalla Federalberghi, dal Comune di Capri, dal Porto Turistico Marina di Capri e dal Polo Museale Regionale della Campania.
La rassegna cinematografica, che ha registrato lo scorso anno oltre 6.000 presenze, è organizzata da Cineventi e supportata da Ferrarelle, main sponsor, CineProject Nec e Fx Treme, sponsor tecnici.
Cuore pulsante e gioiello della manifestazione è la prestigiosa Certosa di San Giacomo ed il suo chiostro grande, complesso architettonico della seconda metà del ‘300, per l’occasione allestito con un impianto cinematografico d’avanguardia, un dolby digital ed un maxi schermo di oltre 15 metri, per ospitare cinque importanti serate di cinema en plein air che si terranno dal 2 al 9 agosto.
La manifestazione, nata nell’ottica di prevedere un prestigioso ed esclusivo evento di cinema estivo sull’isola che avesse allo stesso tempo una valenza turistica e culturale, con proiezioni di film in anteprima nazionale e due titoli italiani (con sottotitoli in inglese), tra quelli che hanno principalmente segnato la stagione cinematografica, punterà anche quest’anno sulla varietà dei generi e dei contenuti, così da coinvolgere un pubblico sempre più trasversale.
Anche per quest’anno si conferma la formula, per molti titoli presentati, della proiezione in versione originale sottotitolata, così da favorire la partecipazione all’evento anche dei tanti turisti stranieri presenti sull’isola.
Si partirà con una grande anteprima nazionale presentata da 01Distribution, che porterà a Capri Miss Sloane, uno spy-thriller politico, diretto dal britannico John Madden (Shakespeare in Love, Marigold Hotel, tra gli altri) con una Jessica Chastain superlativa, in uscita nelle sale il 31 agosto.


Anteprime sotto le stelle nella fascinosa Certosa di San Giacomo
Cinema in Certosa Dal 2 al 9 Agosto
Il programma che verrà presentato nel dettaglio nei prossimi giorni, vedrà nei cinque giorni di programmazione, otto titoli di vario genere, non solo grande cinema d’autore, ma anche cinema per ragazzi, thriller e commedie.

Progetto dell’Assessorato allo sviluppo e promozione del turismo della Regione Campania, con la collaborazione scientifica del Polo Museale della Campania, ispirato ai percorsi dell’anima nell’arte e nella spiritualità, tra presente e passato | Padula, Certosa di San Lorenzo, Napoli, Certosa di San Martino, Capri, Certosa di San Giacomo | Il cammino delle Certose, i percorsi dell’anima

Sabato 22 luglio ore 18.00
Certosa di San Giacomo, Capri
inaugurazione della mostra
Nella chiesa della Certosa di San Giacomo a Capri il dibattito interreligioso sarà testimoniato dalla seguente selezione di opere: le istallazioni del grande
volume “Leviticus” di Hermann Nitsch, protagonista storico dell’Azionismo Viennese, che riflette sulla ritualità e sui “misteri” della religione; le icone russe ‘da viaggio’, in bronzo e smalto, di collezione privata, che rappresentano gli aspetti più intimi e personali della religiosità ortodossa; le incisioni di Vittorio Pavoncello dai libri della Bibbia ebraica. Completano l’esposizione l’istallazione dell’artista di origine rumena Radu Dragomirescu e le due opere di
Vettor Pisani, che creò pensando aidipinti di Diefenbach esposti in Certosa nell’omonimo Museo.
Aperta fino al 21 ottobre

Sabato 22 luglio ore 20.00
Certosa di San Giacomo, Capri
performance musicale di Luigi Esposito, a cura dell’Accademia Musicale Napoletana
Nel pronao della chiesa di San Giacomo della Certosa, l’Accademia Musicale Napoletana diretta da Massimo Fargnoli “ in linea con il carattere azionista di Hermann Nitsch e degli altri artisti in mostra “ presenta la performance del pianista e compositore Luigi Esposito che si esibirà dal vivo con suoi brani per pianoforte preparato.La produzione di Esposito spazia da lavori per la scena a composizioni per grandi organici, pezzi di musica da camera, monografie strumentali, brani di musica elettronica, fino alla creazione di partiture pittografiche destinate all’azione performativa/sorprendente.
ingresso libero fino a esaurimento posti

Venerdì 22 settembre ore 21.00
Certosa di San Giacomo, Capri
“Soirèe Debussy”
concerto dell’Ensemble femminile del Collegium Philarmonicum e brani recitati da Catherine Spaak a cura dell’Accademia Musicale Napoletana
Syrinx, per flauto solo / Clair de lune, per arpa solista (trascrizione dalla Suite Bergamasque per pianoforte) / Premiere Arabesque, per arpa
solista / Les Collines d’Anacapri, per arpa, flauto e viola (trascrizione dal primo libro dei Preludes) / Sonata per flauto, viola e arpa / Les Chansons
de Bilitis, su testi del poeta Pierre Louys per due flauti, due arpe, celesta e voce recitante
ingresso libero fino a esaurimento posti

DEPLIANT EVENTO DA SCARICARE

A cura di Denis Curti

Certosa di San Giacomo, Quarto del Priore, Capri
Fino al 23 luglio 2017
Da martedi a domenica “ dalle 10.00 alle 19.00

Capri: un’isola per la fotografia. La Collezione ideale

Mostra a cura della Fondazione Capri, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo
Polo Museale della Campania diretto da Anna Imponente
Certosa di San Giacomo a cura di Patrizia Di Maggio
festival fotografia IX cop 610x1024 az 0 0 514.20170621121148

Capri: un’isola per la fotografia. La Collezione ideale
La mostra sarà la prima di un ciclo sul tema del collezionismo della fotografia, una riflessione sul significato di collezionare: raccogliere immagini per restituire una funzione narrativa alla fotografia.
Per dare corpo a questo progetto sono state individuate tre differenti modalità espositive, suddivise in tre anni. La prima mostra Capri: un’isola per la fotografia.
La Collezione ideale prevede una raccolta fotografica tematica proposta direttamente dagli artisti con oltre 40 fotografie, come in una sorta di Collezione ideale. 
La mostra si sviluppa attraverso 5 sottosezioni che traggono ispirazione dai forti sentimenti che ad ognuno di noi, in maniera universale, evoca l’idea di Isola.
Ogni sezione sarà rappresentata dai lavori di 10 fotografi, per un totale di oltre 50 autori in esposizione.

Le cinque sezioni sono:
• Diversità (che comporta un isolamento dalla maggioranza. Ad esempio: minoranze etniche, religiose, politiche…)
• Speranza (Isola come luogo salvifico, terra di una nuova vita)
• Evasione (Isola come luogo lontano, esotico, nel quale fuggire)
• Intimità (Isola come metafora del nostro mondo interiore)
• Solitudine (allontanamento rispetto a tutto il resto)

La seconda sarà una selezione delle opere più importanti provenienti dai Collezionisti privati napoletani. La terza sarà una ricognizione all’interno delle fototeche pubbliche e private di Istituzioni, aziende, e fondazioni campane.

Artisti in mostra
Marina Alessi, Andrea Alfano, Maria Vittoria Backhaus, Isabella Balena, Olivo Barbieri, Gian Paolo Barbieri, Settimio Benedusi, Silvia Camporesi, Cesare Cicardini, Nicola Cicognani, Lorenzo Cicconi Massi, Francesco Maria Colombo, Roberto Cotroneo, Paola De Pietri, Paola Di Bello, Franco Fontana, Maurizio Galimberti, Betta Gancia, Giovanni Gastel, Piero Gemelli, Mario Giacomelli, Giacomo Giannini, Alberto Giuliani, Elena Givone, Alessandro Grassani, Francesco Jodice, Mimmo Jodice, Cosmo Laera, Alizia Lottero, Uliano Lucas, Raffaela Mariniello, Paola Mattioli, Giuseppe Mastromatteo, Malena Mazza, Francesco Merlini, Andrea Micheli, Nino Migliori, Davide Monteleone, Marco Pasini, Roberto Polillo, Efrem Raimondi, Filippo Romano, Andrea Rovatti, Ferdinando Scianna, Emanuele Scorcelletti, Paolo Simonazzi, Massimo Siragusa, Paolo Solari Bozzi, Gaia Squarci, Daniele Tamagni, Lady Tarin.

Inaugurazione
Sabato 24 giugno, Certosa di San Giacomo, ore 19.00

Talk
La mostra sarà accompagnata da un ciclo di talk con i protagonisti del mondo della fotografia:

Domenica 25 giugno, ore 11.00 “ piccolo Bar in Piazzetta “ Capri
Collezionare fotografia
Intervengono: Denis Curti “ curatore della mostra,
Lorenza Bravetta “ consulente del Ministro per i Beni e le Attività Culturali per la fotografia,
Laura Trisorio “Studio Trisorio Napoli.

Sabato 9 settembre, ore 19.00 “ Anacapri (da confermare)
Fotografia e cinema.
Intervengono: Denis Curti.
Mario Sesti “ giornalista e critico cinematografico, Regista

Sabato 16 settembre, ore 19 “ Anacapri (da confermare)
Fotografia e letteratura.
Intervengono: Denis Curti, Mario Sesti, Scrittore/ Scrittrice

gagliardiPina
Capri, Certosa di San Giacomo
Pina Gagliardi Capri
4 giugno “ 2 luglio 2017
a cura di Patrizia Di Maggio
Inaugurazione sabato 3 giugno, ore 18.00


Sabato 3 giugno, alle ore 18 nella Certosa di San Giacomo, diretta da Patrizia Di Maggio, verrà inaugurata la mostra di Pina Gagliardi Capri, omaggio all’isola che presenta circa venti opere, quasi tutte create per la Certosa di Capri, esposte nella Canonica, i cui ambienti sono spesso utilizzati come sede di mostre di argomento contemporaneo per la felice contaminazione tra uno spazio antico e la produzione artistica recente e recentissima.
Come tanti, artisti e voyageurs, Pina Gagliardi subisce il fascino di Capri, alla quale è dedicata la mostra da sempre sognata e attraverso le opere l’artista traduce la propria percezione dell’isola «...dove la sua bellezza poteva far compagnia a chi le apriva il proprio cuore magari imbrattando una tela o provando un brivido alla prima pennellata».
La sua ricerca, coerente nella sperimentazione del differente utilizzo della materia, si esprime nelle opere intitolate Matter, quasi sculture su tela realizzate con l’impasto di colori acrilici e caolino, in quelle intitolate Trace e Sign-Capri, tutte a olio e acrilico su tela, nei lavori creati con i tee, i sostegni delle palline da golf, e nelle sculture in plexiglas Gabbiano e Vele che, in particolare, sembrano raccogliere e rimandare la luce e i riflessi del panorama che entra dalle vetrate.
Pina Gagliardi è nata a Napoli, dove tutt’ora vive e lavora. Sin dagli studi superiori esprimeva la passione per la pittura, incoraggiata dall’insegnante di arte, ma gli iniziali lavori di matrice figurativa sono andati evolvendo verso espressioni astratte e materiche. Nel 2008 l’incontro con Graziella Lonardi Buontempo l’ha spinta a portare i suoi lavori fuori dal laboratorio e dal 2010 ha partecipato a numerose esposizioni, fino alla recente personale del 2015 a Napoli, nella galleria “Al Blu di Prussia”.



Il catalogo è stato realizzato con il sostegno di PRAC “ Piero Renna Arte Contemporanea
La mostra è organizzata dal Polo museale della Campania, diretto da Anna Imponente; realizzata con il contributo di Ferrarelle SpA, Fontel SpA, Gagliardi Dental Group, Mercedes AMB Selezione Auto, Smart AMB Selezione Auto.
Ufficio Stampa
Polo museale, Simona Golia tel. 081 229 4478 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Mostra , Annamaria Boniello tel. 337843958 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Relazioni esterne Annalisa De Paola” ADP Eventi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PENSIERO11SETMostra Pensiero e Materia. Artisti argentini ed italiani alla Certosa di Capri a cura di Igav, Istituto Garuzzo per le Arti Visive,
inaugurazione sabato 10 settembre alle ore 19.00 presso la Certosa di San Giacomo, Capri.

La mostra sarà aperta dal 10 settembre al 10 ottobre, dalle 10.00 alle 17.00 (lunedì chiuso).

Nesea eventi culturali

festivaldellavoceRitorna sull'isola il regista ed attore Massimiliano Finazzer Flory e, per l'estate 2016, ci propone il Festival della Voce: un'esaltazione ed una celebrazione della voce e della sua potenza in molteplici sfaccettature che ci accompagnerà dal 27 al 30 luglio 2016 in splendidi luoghi dell'isola azzurra.

Si inizia stasera alle ore 19:30 presso la Certosa di San Giacomo con la lezione-concerto per pianoforte di Jeffrey Swann, ispirato alle opere shakespeariane, in occasione dei 400 anni dalla scomparsa di William Shakespeare.

Di seguito il programma dettagliato del Festival:

Giovedì 28 luglio – ore 19:30 - La Piazzetta 
Diffusione delle più celebri voci dell’opera Lirica:
Caruso, Callas, Tebaldi, Del Monaco, Freni, Pavarotti.

Venerdì 29 luglio – ore 19:30 - Certosa di San Giacomo 
Coro Sancarlini | Teatro San Carlo di Napoli | diretto dal Maestro Carlo Morelli
Spettacolo Teatrale con Massimiliano Finazzer Flory 
“Verdi legge Verdi” 
omaggio al più grande compositore italiano attraverso le sue lettere originali



Sabato 30 luglio – ore 22:30 - Terrazza della Funicolare 
Melologo di poesie dedicate a Capri di Pablo Neruda
attraverso lettura con accompagnamento alla chitarra di Antonio Zuozo 



Da giovedì 28 luglio a sabato 30 luglio
Villa Lysis 
"Le voci di fuori" da grammofono l'ascolto delle voci dimenticate e inascoltate. 

Da Puccini a Toscanini. Da Scarpetta a Petrolini…

Capri B&B - Behind and Beyond
Raffaela Mariniello - Eugenio Tibaldi
Fino al 24 Luglio 2016

Capri, Certosa di San Giacomo, Quarto del Priore

Venerdì 3 giugno 2016, alle 18 nella suggestiva cornice della Certosa di San Giacomo, è stata inaugurata la mostra Capri B&B - Behind and Beyond di Raffaela Mariniello ed Eugenio Tibaldi, a cura di Adriana Rispoli, con il coordinamento tecnico-scientifico di Patrizia Di Maggio. 

Artisti diversi per generazione e origine, Raffaela Mariniello e Eugenio Tibaldi muovono da estetiche differenti che tuttavia nascono da presupposti e indagini affini, come la sensibilità per le periferie, l'attenzione alle microeconomie e una idea di bellezza che ribalta il senso comune.

La mostra si compone di 20 opere, tra fotografie, installazioni e collage, la maggior parte realizzate site-specific, create partendo da una riflessione comune sull'isola di Capri, sugli scorci non convenzionali dell'Isola Azzurra, sul rapporto tra l'uomo e la natura da cui si genera il mito che l'avvolge e l'aura leggendaria che attira anche il turismo di massa che travolge questa perla del Mediterraneo. 
Gli artisti, ognuno secondo il proprio specifico modus operandi, hanno lavorato su aspetti diversi del territorio, risiedendo a Capri per alcuni periodi, per creare un'osmosi con l'isola ed i suoi abitanti. 

L'obiettivo della mostra Capri B&B - acronimo di behind & beyond e sigla di un turismo differente - è di offrire al pubblico una visione dell'isola attraverso lo sguardo non convenzionale degli artisti, che ne smascherano con ironia la "scenografia" grazie alla quale tutto si presenta così straordinariamente perfetto e di evidenziare, allo stesso tempo, il valore del lavoro umano che talvolta è dietro le quinte.
Spiccano nella mostra le grandi opere 46 bed places di Eugenio Tibaldi e Capri Teorema di Raffaela Mariniello. La prima, installata nel Giardino del Priore, è una vera e propria scenografia monumentale dal valore ambivalente, la cui complessità, estetica e concettuale, risiede nel fronte, dipinto con sapienza e nel retro, dove spuntano a vista le impalcature di tubi innocenti, uno dei tratti distintivi della poetica dell'artista che non nasconde l'origine povera del supporto. 
46 bed places sublima il concetto della mostra offrendo la rappresentazione dell'icona di Capri, i Faraglioni, il cui mito è incrementato dai viaggiatori, ma è contemporaneamente sostenuto dal lavoro dell'uomo, in una sorta di manutenzione/sostegno sia mentale che pratico. 
Ad essa si raffronta l'installazione fotografica Capri Teorema di Raffaela Mariniello, composta da 32 immagini di diverso formato, una narrazione visiva personalissima che percorre una Capri diversa da quella a cui siamo abituati, attraversando alcune zone più segrete dell'isola, le meno battute dal turismo, zone in 
cui, come sempre nel lavoro dell'artista, l'uomo è solo di passaggio ma se ne leggono le tracce, nel bene e male. E' chiaramente una Capri diversa, oggetto di un racconto alla luce lunare tracciato sul confine del passaggio stagionale. Tra paesaggi surreali e percorsi abbandonati spiccano delle incredibili still life di "installazioni spontanee", catturate lungo la marina e in percorsi campestri, micro incursioni nella realtà, che sembrano tradire quell'aspetto di mito, di luogo del desiderio caro a tanti visitatori.

mariniello TibaldiIl connubio ideologico e formale dei due artisti è sintetizzato nell'opera Capri B&B, un lavoro a quattro mani in cui il tipico intervento di Eugenio Tibaldi di sottrazione attraverso la pittura bianca avviene su uno scatto fotografico di Raffaela Mariniello. Il soggetto che ha catturato l'attenzione di entrambi è l'Arco Naturale, un altro tra i principali simboli dell'isola Azzurra, attualmente in fase di restauro. Quest'opera perturbante, insieme familiare e respingente, diventa un paesaggio straniante, una sorta di meteora, è il simbolo dell'unione tra l'uomo e la natura, dell'impegno necessario per il mantenimento di una bellezza idealizzata.

La mostra è realizzata con il patrocinio di: 
Regione Campania, Comune di Capri, Comune di Anacapri, Azienda di Cura Soggiorno e Turismo di Capri; con il Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee.
Main partner: 
Generali Private Banking, Seda spa, Clearco.

Supporto tecnico: Hotel Excelsior Parco, Hotel Tiberio Palace, Hotel Quisisana, Casale del Giglio, Eurograph, Porta costruzioni.
Si ringraziano Luciano Garofano per il prezioso contributo, concedendo la consultazione della sua collezione di cartoline d'epoca dell'isola e la classe del III Liceo Classico della scuola Axel Munthe di Anacapri per la partecipazione alla realizzazione di alcuni particolari delle opere.

Certosa di San Giacomo

Via Certosa 1, 80073 - Capri

tel. +39 081 837 6218 

Date: 4 giugno - 24 luglio 2016

Orari: giugno e luglio 14 -19 (ultimo ingresso ore 18,30)
da martedì a domenica - lunedì chiuso

Ingresso , 4,00 (mostra e Certosa)


Ufficio stampa

Polo museale della Campania

Simona Golia, Tel. +39 081.2294478; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Capri Press

Anna Maria Boniello, tel +39 337843958 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
AnnaChiara Della Corte, +39 3338650479 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sara Zolla, tel + 39 346 8457982; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


BIOGRAFIE

Eugenio Tibaldi (Alba 1977 vive tra Napoli e Torino)

Noto a livello internazionale per la sua ricerca a cavallo tra arte, urbanistica e architettura Eugenio Tbaldi è considerato tra gli artisti italiani più affermati della sua generazione. Attraverso tecniche miste, con un tratto inconfondibile descrive il progressivo nascere e svilupparsi di edifici abusivi che feriscono l’occhio e il cuore. Registra disagi sociali che finiscono per diventare scenari muti lungo i quali si snoda la vita di tutti i giorni, apparentemente senza increspature e nei quali tuttavia si trova conforto, il suo sguardo osserva e non giudica.
Nel 2014 ha vinto la prestigiosa residenza all’American Academy di Roma. Tra le principali mostre personali ricordiamo: Questioni di Appartenenza, progetto speciale Museo Madre, Red Verona, Studio la Città, Verona, nel 2014, Archeologia Contemporanea _02, Museo Archeologico Statale di Ascoli Piceno, Bubo, Galleria Umberto di Marino Arte Contemporanea di Napoli, nel 2013, Transit – 4, State Museum of Contemporary Art, Salonicco nel 2011- Project Room Museo MADRE Napoli nel 2010 a cura di Adriana Rispoli e Eugenio Viola. Ha partecipato ad importanti rassegne d’arte internazionali come la Biennale dell’Havana, 4th Biennale di Salonicco, The Tourist Syndrome, Bucharest, Manifesta7, Bolzano, Laws of Relativity, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino. Sue opere presenti in importanti istituzioni pubbliche e private in Italia e all’estero tra cui Museo Madre, Metropolitana Napoli Nord Est, State Museum Salonicco, ANCE Campania, Ernesto Esposito, Claudio Esposito, Collezione Cotroneo, Ovidio Jacorossi, Roma. Una sua mostra personale è prevista in autunno al Museo Ettore Fico di Torino, città dove attualmente vive.

Raffaela Mariniello (Napoli 1962, vive a Napoli)

Raffaela Mariniello è una delle più note fotografe italiane. La sua ricerca artistica è rivolta a tematiche sociali e culturali con un’attenzione particolare alla trasformazione del paesaggio urbano e al rapporto tra l’uomo e gli oggetti del suo quotidiano. Nel 1991, quando la crisi dell’industria siderurgica segna la chiusura definitiva dell’Italsider di Bagnoli, Raffaela Mariniello inizia una campagna fotografica sulla fabbrica, a tutt’oggi unica testimonianza storica sull’attività dell’acciaieria. Tra il 1992 e il 1995, Il lavoro Bagnoli, una fabbrica è stato esposto a Napoli, Nantes, Calais, Parigi e Milano. Nel 2006 ha iniziato un progetto sui centri storici delle città italiane, in cui è evidenziata la trasformazione dei luoghi preda del turismo di massa: le immagini, a colori e in grande formato, vogliono mostrare l’alterazione dell’essenza di un sito, la sua trasfigurazione fino a divenire simile a un parco a tema privo di identità storica e culturale. Souvenirs d’Italie, titolo di questa serie, è stato esposto a Villa Pignatelli nel 2011 ad inaugurazione della Casa della Fotografia per gli Incontri Internazionali d’arte. Nel 2014 dedica il suo ultimo progetto al tragico incendio di Città della Scienza esposto nella mostra Still in Life presso la Galleria Studio Trisorio di Napoli. Sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private, tra le quali: Museo Madre di Napoli, MAXXI di Roma, Bibliothèque National de Paris, Maison Européenne de la Photographie, Parigi, Centre Régional de la photographie Nord Pas-de-Calais, Francia, Banca Commerciale di Milano, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino, Fond National d’Art Contemporain, Parigi, Metropolitana di Napoli, Collezione Cotroneo.

Pagina 1 di 2

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione COOKIE | PRIVACY POLICY