Ricerca

Lingua Switcher

Mostra fotografica di Lorenzo Cicconi Massi
FESTIVAL DI FOTOGRAFIA A CAPRI X EDIZIONE

LE VILLE DI TIBERIO - LA LIQUIDITA’ DEL MOVIMENTO

Certosa di San Giacomo

24 giugno - 29 Luglio 2018


Opening 23 giugno ore 19.30

A cura di Denis Curti
In occasione della X edizione del Festival di Fotografia a Capri, la Fondazione
ha scelto di produrre un progetto ancora più ambizioso, che abbraccia parte dell’Isola.


Dopo le esperienze espositive di grande successo dedicate alla fotografia, presentate dal 2009, che hanno visto la partecipazione
di grandi artisti tra cui Mimmo Jodice, Herbert List, Maurizio Galimberti, Ferdinando Scianna, Francesco Jodice, Olivo Barbieri, Giovanni Gastel e molti altri, per il 2018 la Fondazione Capri
sceglie di far dialogare la danza contemporanea e l’immagine fotografica per promuovere la storia di Capri ed in particolare Le Ville di Tiberio.

La Fondazione ha chiesto al Direttore del Festival di Fotografia, Denis Curti, di raccontare attraverso la fotografia le Ville di Tiberio.


Il fotografo selezionato Lorenzo Cicconi Massi, noto per la sua capacità di immortalare il movimento, dedicherà una giornata di scatti ai danzatori all’interno di Villa Jovis,
facendo dialogare la maestosità dell’area ed il corpo umano.
Il suo lavoro di narrazione delle Ville proseguirà con l’area di Villa Damecuta e con Palazzo a Mare.
Restituendo pertanto grazie al mezzo fotografico ed al video quanto resta della storia antica di Capri.
Il corpus di opere (circa 20 di grandi dimensioni) ed il video prodotto dal fotografo saranno oggetto della mostra
e del catalogo del Festival, che verrà realizzato anche quest’anno alla Certosa di San Giacomo.

©Lorenzo Cicconi Massi



Ufficio Stampa 
Fondazione Capri
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

www.fondazionecapri.org
 tel. 3382113037
Certosa di San Giacomo
via Certosa 1 Capri
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.polomusealecampania.beniculturali.it
• Orario di visita: 10 - 19 • Giorno di chiusura: lunedì
Ingresso Euro 4,00 (ingresso Certosa e mostre temporanee)
• Ingresso gratuito per i cittadini degli stati membri della CEE aventi età inferiore a 18 anni.
Per i cittadini dell'Unione Europea di età compresa tra 18 e 25 anni l'importo del biglietto di ingresso è ridotto alla metà.
Ogni prima domenica del mese l'ingresso è gratuito.

A cura di Denis Curti

Certosa di San Giacomo, Quarto del Priore, Capri
Fino al 23 luglio 2017
Da martedi a domenica “ dalle 10.00 alle 19.00

Capri: un’isola per la fotografia. La Collezione ideale

Mostra a cura della Fondazione Capri, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed il Turismo
Polo Museale della Campania diretto da Anna Imponente
Certosa di San Giacomo a cura di Patrizia Di Maggio
festival fotografia IX cop 610x1024 az 0 0 514.20170621121148

Capri: un’isola per la fotografia. La Collezione ideale
La mostra sarà la prima di un ciclo sul tema del collezionismo della fotografia, una riflessione sul significato di collezionare: raccogliere immagini per restituire una funzione narrativa alla fotografia.
Per dare corpo a questo progetto sono state individuate tre differenti modalità espositive, suddivise in tre anni. La prima mostra Capri: un’isola per la fotografia.
La Collezione ideale prevede una raccolta fotografica tematica proposta direttamente dagli artisti con oltre 40 fotografie, come in una sorta di Collezione ideale. 
La mostra si sviluppa attraverso 5 sottosezioni che traggono ispirazione dai forti sentimenti che ad ognuno di noi, in maniera universale, evoca l’idea di Isola.
Ogni sezione sarà rappresentata dai lavori di 10 fotografi, per un totale di oltre 50 autori in esposizione.

Le cinque sezioni sono:
• Diversità (che comporta un isolamento dalla maggioranza. Ad esempio: minoranze etniche, religiose, politiche…)
• Speranza (Isola come luogo salvifico, terra di una nuova vita)
• Evasione (Isola come luogo lontano, esotico, nel quale fuggire)
• Intimità (Isola come metafora del nostro mondo interiore)
• Solitudine (allontanamento rispetto a tutto il resto)

La seconda sarà una selezione delle opere più importanti provenienti dai Collezionisti privati napoletani. La terza sarà una ricognizione all’interno delle fototeche pubbliche e private di Istituzioni, aziende, e fondazioni campane.

Artisti in mostra
Marina Alessi, Andrea Alfano, Maria Vittoria Backhaus, Isabella Balena, Olivo Barbieri, Gian Paolo Barbieri, Settimio Benedusi, Silvia Camporesi, Cesare Cicardini, Nicola Cicognani, Lorenzo Cicconi Massi, Francesco Maria Colombo, Roberto Cotroneo, Paola De Pietri, Paola Di Bello, Franco Fontana, Maurizio Galimberti, Betta Gancia, Giovanni Gastel, Piero Gemelli, Mario Giacomelli, Giacomo Giannini, Alberto Giuliani, Elena Givone, Alessandro Grassani, Francesco Jodice, Mimmo Jodice, Cosmo Laera, Alizia Lottero, Uliano Lucas, Raffaela Mariniello, Paola Mattioli, Giuseppe Mastromatteo, Malena Mazza, Francesco Merlini, Andrea Micheli, Nino Migliori, Davide Monteleone, Marco Pasini, Roberto Polillo, Efrem Raimondi, Filippo Romano, Andrea Rovatti, Ferdinando Scianna, Emanuele Scorcelletti, Paolo Simonazzi, Massimo Siragusa, Paolo Solari Bozzi, Gaia Squarci, Daniele Tamagni, Lady Tarin.

Inaugurazione
Sabato 24 giugno, Certosa di San Giacomo, ore 19.00

Talk
La mostra sarà accompagnata da un ciclo di talk con i protagonisti del mondo della fotografia:

Domenica 25 giugno, ore 11.00 “ piccolo Bar in Piazzetta “ Capri
Collezionare fotografia
Intervengono: Denis Curti “ curatore della mostra,
Lorenza Bravetta “ consulente del Ministro per i Beni e le Attività Culturali per la fotografia,
Laura Trisorio “Studio Trisorio Napoli.

Sabato 9 settembre, ore 19.00 “ Anacapri (da confermare)
Fotografia e cinema.
Intervengono: Denis Curti.
Mario Sesti “ giornalista e critico cinematografico, Regista

Sabato 16 settembre, ore 19 “ Anacapri (da confermare)
Fotografia e letteratura.
Intervengono: Denis Curti, Mario Sesti, Scrittore/ Scrittrice

GHIRRI 18 1024x670Le Stagioni del mare 
di Luigi Ghirri
31 luglio-30 settembre 2016

Museo della Casa Rossa, Anacapri

Inaugurazione Sabato 30 luglio 2016

Fondazione Capri

Mostra a cura di Gianluca Riccio e Arianna Rosica
In collaborazione con associazione Il Rosaio

La mostra prende spunto dall'estremo progetto di Ghirri, restato incompiuto in seguito alla prematura scomparsa dell'artista, di creare una "casa delle stagioni" nei pressi della sua abitazione di Roncocesi e allestirvi mostre legate ciascuna alla stagione corrente, in modo da creare una stretta relazione tra tempo naturale e tempo dell'arte. All'inizio degli anni ottanta alcuni viaggi a Napoli e a Capri portano Ghirri in contatto con un mondo naturale e storico diverso da quello a lui familiare. La lettura più immediata che ne scaturisce, a partire dalla storia evocata da quei luoghi e dal sedimento di ricordi pittorici da lui accumulato negli anni, è quella che passa attraverso l'immaginario "mitologico" di cui si avvale per liberarsi dalle scorie dell'immaginario turistico e dai "luoghi comuni" depositati sulla superficie di Capri nel corso del tempo da fotografi di mestiere attraverso un acritica ripetizione di stilemi copiati dalla pittura e dalla letteratura di viaggio.

Si afferma in questo modo un'idea di fotografia concepita più che come viaggio dentro il paesaggio, come ricostruzione di uno o di tanti possibili viaggi, che dalla singola immagine possono discendere direttamente all'occhio e alla mente dell'osservatore. I luoghi e i paesaggi più tipici di Capri - dai Faraglioni all'Arco naturale, dal Monte Solaro alla Certosa di S. Giacomo, da Axel Munthe a Marina Piccola - 'usurati' nel tempo da un immaginario di massa, si trasformano, sotto lo sguardo del fotografo, nelle tappe di un percorso distante dallo stereotipo dell'illustrazione turistica e dell'immagine da cartolina, e più prossimo a un viaggio dentro la storia del paesaggio caprese, capace di ricondurre l'attualità del suo presente a contatto con una storia antichissima, fatta di frammenti e di memorie individuali e collettive.

Il percorso espositivo ruota intorno al nucleo di fotografie scattate a Capri tra il 1980 e il 1981, provenienti dall'Archivio Ghirri, cui si affianca una selezione d'immagini aventi come tema il mare mediterraneo estratte da diversi progetti: dagli scatti realizzati in Puglia tra il 1982 e il 1983 confluiti nel progetto "Tra albe e tramonti", ad altre foto parte del progetto "Paesaggio italiano" portato avanti tra il 1980 e il 1992 con immagini di Porto Recanati, Ponza, Trieste e Venezia, sino ad un gruppo di foto tratte dai cicli "Vedute" e "Italia Ailati" realizzate in gran parte sulla riviera romagnola e sulla costa marchigiana negli anni settanta.

La mostra, pensata come un progetto espositivo 'diffuso' distribuito nei prestigiosi spazi di Villa San Michele e del Museo Casa Rossa di Anacapri, s'inserisce nell'ambito delle attività del Festival del Paesaggio in programma sull'isola di Capri dal mese di maggio al mese di ottobre 2016.

Scarica il Comunicato Stampa
Scarica l'INVITO

Contatti:

Fondazione Capri
Via Li Campi 16, 80073 Capri (Na)
+39 081 8374082

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.fondazionecapri.org

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione COOKIE | PRIVACY POLICY