Ricerca

Lingua Switcher

Yvonne Carbonaro
IL CIBO RACCONTA NAPOLI
come mangiavano i napoletani ieri e come mangiano oggi
Kairós Edizioni

L’alimentazione dei napoletani attraverso i secoli fino ad oggi è un saggio che ripercorre le fasi della storia di Napoli e dei Napoletani attraverso le leggende, gli usi, i costumi e i gusti legati al cibo.
Tra le cucine delle varie regioni italiane quella napoletana affonda le sue origini in radici antichissime come antichissima è la storia delle genti che hanno occupato questo luogo splendido, spesso e a lungo conteso.
Si propone qui un compendio del percorso nei secoli dell’alimentazione a Napoli intesa come collegamento tra generazioni, così da ricostruire il filo di memorie e cultura che lega i vari momenti della civiltà del mangiare.
Per la ricostruzione si è fatto riferimento sia ai manuali classici, sia ai testi letterari, incluse le canzoni napoletane e anche alle leggende tramandate nel tempo.
Ne è nato quasi un romanzo storico in cui protagonista è la città e dove i personaggi - re, principesse, cuochi, gastronomi e poeti, insieme alla popolazione - narrano, direttamente o indirettamente, di fastosi banchetti o poveri cibi che ancora oggi ritroviamo sulle nostre tavole.
Pulci definì con disprezzo “mangiafoglia” i napoletani, con altrettanto disprezzo, chiamati “mangiamaccheroni”,
ma alla fine pietanze tipiche napoletane come la pasta e la pizza sono diventate patrimonio della gastronomia italiana e internazionale e, insieme a li “foglia”, fondamenti della “dieta mediterranea”.
È dunque legittimo rapportarsi all’orgoglio di appartenenza ad una civiltà talmente profonda, articolata e raffinata da aver generato, insieme a tante grandi forme di arte, anche quella d’una cucina di alta qualità.


CarbonaroLibroCibo
Kairós Edizioni

Il cibo racconta la storia e le leggende, gli usi, i costumi e i gusti di un popolo.
Tra le cucine delle varie regioni italiane quella napoletana
affonda le sue origini in radici antichissime come antichissima è la storia delle genti che hanno occupato questo luogo splendido, spesso e a lungo conteso.
Si propone qui un compendio del percorso nei secoli dell'alimentazione a Napoli intesa come collegamento tra generazioni,
così da ricostruire il filo di memorie e cultura che lega i vari momenti della civiltà del mangiare.
Per la ricostruzione si è fatto riferimento sia ai manuali classici, sia ai testi letterari, incluse le canzoni napoletane e anche alle leggende tramandate nel tempo.
Ne è nato quasi un romanzo storico in cui protagonista è la città e dove i personaggi - re, principesse, cuochi, gastronomi e poeti,
insieme alla popolazione - narrano, direttamente o indirettamente,
di fastosi banchetti o poveri cibi che ancora oggi ritroviamo sulle nostre tavole.
Prefazione di Manlio Santanelli.

 

 

 

 

navietraghetti.com
 informazioni orari partenze traghetti
Città di Napoli e Golfo di Napoli.

navietraghetti.com
 informazioni orari partenze traghetti
Città di Napoli e Golfo di Napoli.

MSolarovista7214

Monte Solaro, con i suoi 589 mt di altitudine, offre uno spettacolo panoramico unico. Si può osservare l'isola nella sua totalità, vedere dall'alto Marina Piccola, i Faraglioni, Marina Grande, le rovine di Villa Jovis, l'abitato di Capri e di Anacapri: ciò in soli undici minuti dal centro di Anacapri con la Seggiovia. 
Questo fa di Monte Solaro una delle tappe obbligatorie non solo per il turista, ma anche per l'isolano che vuole trascorrere qualche ora nella pace e tranquillità che solo la natura sa infondere. 
Per il turista che ama camminare è consigliabile, poi, raggiungere a piedi il vicino eremo di Cetrella, passando davanti alla Casa dello scrittore Mackenzie che i soci dell'Associazione "Amici di Cetrella", guidati solo dalla forza dell'amore e della passione, hanno perfettamente ristrutturato, per proseguire in discesa fino alla Via Axel Munthe.

Msolarovista7226

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione COOKIE | PRIVACY POLICY